In evidenza

A CASTAGNETO IL CORSO CELIACHIA 2022

FORMAZIONE OBBLIGATORIA CELIACHIA

Operatori che intendano produrre, somministrare e vendere alimenti senza glutine in imprese alimentari -rischio alto - sono soggetti ad obbligo formativo. Il rinnovo è obbligatorio a cadenza quinquennale.Il corso Confco...

Leggi

Formazione obbligatoria per diventare agente d'affari in mediazione

Aperte le iscrizioni al corso agente immobiliare 2022

La frequenza del corso di formazione per agente d'affari in mediazione è obbligatorio per partecipare all'esame istituito presso la C.C.I.A.A. della provincia di residenza o del domicilio professionale ed esercitare la...

Leggi

Accordo con Federalberghi Isola d'Elba

La Confcommercio della Provincia di Livorno ha stretto un accordo con Federalberghi Isola d'Elba e Associazione Albergatori Isola d'Elba per la tutela e la valorizzazione delle imprese e per lo sviluppo delle a...

Leggi

Archivio

In evidenza
A CASTAGNETO IL CORSO CELIACHIA 2022

FORMAZIONE OBBLIGATORIA CELIACHIA

Operatori che intendano produrre, somministrare e vendere alimenti senza glutine in imprese alimentari -rischio alto - sono soggetti ad obbligo formativo. Il rinnovo è obbligatorio a cadenza quinquennale.
Il corso Confcommercio si svolgerà il 9 giugno 2022 a Castagneto Carducci (LI)
Chiama 0586/1761056-57
Scrivi a formazione@confcommercio.li.it

In evidenza
Formazione obbligatoria per diventare agente d'affari in mediazione

Aperte le iscrizioni al corso agente immobiliare 2022

La frequenza del corso di formazione per agente d'affari in mediazione è obbligatorio per partecipare all'esame istituito presso la C.C.I.A.A. della provincia di residenza o del domicilio professionale ed esercitare la professione di agente immobiliare.
 
Per accedere al corso è necessario il possesso del diploma di scuola media superiore, compreso il diploma triennale di scuola professionale.
 
Il corso sarà interamente online, così come previsto dalle norme anti contagio della Regione Toscana.
 
Per informazioni, prezzi, iscrizioni, consigliamo agli interessati di contattare quanto prima Confcommercio ai seguenti recapiti:
e-mail formazione@confcommercio.li.it
telefono 0586/1761056-57
 
Il corso è a numero chiuso!
In evidenza

Accordo con Federalberghi Isola d'Elba

La Confcommercio della Provincia di Livorno ha stretto un accordo con Federalberghi Isola d'Elba e Associazione Albergatori Isola d'Elba per la tutela e la valorizzazione delle imprese e per lo sviluppo delle attività di servizio in favore degli imprenditori elbani.
La nuova organizzazione Federalberghi Confcommercio Isola d'Elba avrà sede presso l'Associazione Albergatori, e raggrupperà in un'unica organizzazione il vasto mondo del commercio e dei servizi.
In evidenza
Le lezioni saranno on-line

CORSO AGENTE DI COMMERCIO 2022 IL 19 MAGGIO

Inizia il corso 2022 per diventare agente di commercio!
La prima lezione è giovedì 19 maggio via Zoom!
 
Potete ancora iscrivervi scrivendo a formazione@confcommercio.li.it
o chiamando 0586/1761056-57
 
 

CORSO ASPIRANTI IMPRENDITORI - 29 APRILE 2022

Vuoi aprire un'attività?

Il nostro seminario gratuito ti offre le basi per muovere i primi passi: gli adempimenti burocratici, la formazione obbligatoria, gli aspetti fiscali e contabili, il credito, la sicurezza.

E tutto in una sola mattinata!

Il seminario si terrà venerdì 29 aprile 2022, dalle 9 alle 13, in Confcommercio Livorno, via Serristori 15.

I posti sono limitati e la registrazione è obbligatoria.

Registrati adesso

Vuoi avere informazioni?
0586/1761059
stampa@confcommercio.li.it

 

In evidenza
Prenotate un sopralluogo gratuito

CHECK UP GRATUITO IGIENE/SICUREZZA PER I SOCI CONFCOMMERCIO

Confcommercio offre un sopralluogo gratuito in igiene e sicurezza, condotto dal nostro Dario Tascione, chepotrà fornirvi informazioni e soluzioni relative alle normative vigenti direttamente in azienda:

  • verifica dei requisiti igienico-sanitari e strutturali dell'attività;
  • stesura/aggiornamento manuale di autocontrollo, procedure di rintracciabilità, etichettatura degli alimenti, redazione libro degli ingredienti/menù degli allergeni, schede di autocontrollo ecc.
  • analisi di laboratorio periodiche su alimenti, superfici, acque
  • fascicolo di esercizio per attività di estetica, piercing, tatuaggi, onicotecnica
  • elaborazione del documento di valutazione del rischio legionella
  • redazione/aggiornamento Documento di Valutazione Rischi - DVR
  • stesura piano di emergenza ed evacuazione
  • consulenza sulla sorveglianza sanitaria e nomina del medico competente
  • consulenza sulla verifica di messa a terra dell’impianto elettrico
  • gestione pratiche videosorveglianza, rifiuti, prevenzione incendi (CPI)
  • Redazione di DUVRI, POS
  • stesura protocollo anti-contagio SARS-COVID19
  • verifica nomine e attestati di formazione obbligatoria HACCP e sicurezza sul lavoro
  • corsi di formazione HACCP e sicurezza nei luoghi di lavoro ( rspp, primo soccorso, antincendio ecc).

Per un appuntamento:
Dario Tascione, 0586/1761066, d.tascione@confcommercio.li.it

 

 

In evidenza

COMMERCIO AL DETTAGLIO. SOSTEGNI 2022

Il Ministero dello sviluppo economico ha reso operativo il Fondo dedicato al rilancio delle attività economiche di commercio al dettaglio colpite dall’emergenza Covid, previsto dal Dl Sostegni ter, con il quale vengono messi a disposizione 200 milioni di euro per il 2022.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal MISE le attività al dettaglio con fatturato 2019 non superiore a 2 milioni di euro che:

  • svolgono in via prevalente attività con codice Ateco: 47.19, 47.30, 47.43, tutte le attività dei gruppi 47.5 e 47.6, 47.71, 47.72, 47.75, 47.76, 47.77, 47.78, 47.79, 47.82, 47.89 e 47.99;
  • hanno subito una riduzione del fatturato nel 2021 non inferiore al 30% rispetto al 2019;
  • hanno sede legale/operativa nel territorio dello Stato e risultano regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle imprese.

L’importo del contributo a fondo perduto dal 40 al 60% è determinato applicando alla differenza tra l’ammontare medio mensile dei ricavi relativi al periodo d’imposta 2021 e l’ammontare medio mensile dei ricavi riferiti al periodo d’imposta 2019

In caso di richieste totali superiori allo stanziamento ministeriale di 200 milioni di euro, il contributo viene ridotto proporzionalmente tra le imprese ammissibili.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate dalle ore 12:00 del 3 maggio 2022 e sino alle ore 12:00 del 24 maggio 2022.

Per informazioni:
Sabrina Pucci 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 344/2564258 d.salvi@centrofidi.it

 

In evidenza
Decreto energia: le novità sui crediti d'imposta per le imprese

BONUS ENERGIA

Per i clienti Centro Impresa contattare il consulente di riferimento.
I soci Confcommercio possono inviare una email per info e appuntamento a Mirko Papi: m.papi@cciol.it

 

BONUS ENERGIA ELETTRICA PER LE IMPRESE NON ENERGIVORE
Il Decreto Energia 2022 all’articolo 3, prevede un credito d’imposta per le imprese non energivore pari al 12% della spesa sostenuta per l’acquisto della componente energetica effettivamente utilizzata nel secondo trimestre del 2022.

A CHI SPETTA
Il bonus energia elettrica imprese non energivore spetta alle imprese dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW, diverse dalle imprese a forte consumo di energia elettrica (imprese energivore). La tax credit viene riconosciuta qualora il prezzo della spesa dichiarato, calcolato sulla base della media riferita al primo trimestre 2022, abbia subito un incremento del costo per kWh superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

MODALITÁ DI FRUIZIONE
Il credito di imposta va usato in compensazione in via esclusiva. Non concorre alla formazione del reddito d’impresa, né della base imponibile IRAP; inoltre è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.



BONUS GAS PER LE IMPRESE NON GASIVORE
Il credito d’imposta per le imprese non a forte consumo di gas naturale previsto dal Decreto Energia è pari al 20% della spesa sostenuta per l’acquisto del gas, consumato nel secondo trimestre solare dell’anno 2022, per usi energetici diversi dagli usi termoelettrici.

A CHI SPETTA
Il tax credit spetta alle imprese non a forte consumo di gas naturale. Viene erogato qualora il prezzo di riferimento del gas naturale, calcolato come media, riferita al primo trimestre 2022, dei prezzi di riferimento pubblicati dal Gestore dei mercati energetici (GME), abbia subito un incremento superiore al 30% del corrispondente prezzo medio riferito al medesimo trimestre dell’anno 2019.

MODALITÁ DI FRUIZIONE
Tale credito, come gli altri, è utilizzabile esclusivamente in compensazione, non concorre alla formazione del reddito d’impresa, né della base imponibile IRAP. Può essere cumulato con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.


BONUS IMPRESE A CONSUMO NORMALE: LA CESSIONE DEL CREDITO
I crediti d’imposta relativi ai consumi per imprese non energivore e non gasivore, previsti dagli articoli 3 e 4 del Decreto Energia, sono cedibili ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari. Sono escluse successive cessioni, tranne che in specifiche ipotesi, come in caso di Superbonus 110 % 2022. Sono possibili due ulteriori cessioni solo se effettuate in favore di:

  • banche e intermediari finanziari
  • società appartenenti a un gruppo bancario
  • imprese di assicurazione autorizzate ad operare in Italia

Il termine per la cessione del credito è fissato al 31 dicembre 2022.

 

In evidenza
Ordinanza del Ministero della Salute del primo aprile 2022

Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 79 del 4 aprile 2022, l'ordinanza del Ministro della Salute, Roberto Speranza, adottata ai sensi dell’articolo 10 -bis, del DL 52/2021, contenente le nuove "Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali".

Le attività economiche e sociali possono trovare le linee guida generali e le schede particolari per i propri settori su confcommercio.it

 

Per informazioni 0586/1761011.

In evidenza
SEMINARIO INFORMATIVO IN CONFCOMMERCIO LIVORNO IL 22 APRILE 2022

FONDO IMPRESA FEMMINILE

Il fondo si rivolge alle imprese femminili e alle lavoratrici autonome.
Confcommercio organizza a Livorno, in via Serristori 15, un seminario introduttivo il 22 aprile dalle 9:00 alle 11:00. Seguono colloqui individuali.
E' obbligatoria la registrazione, sia per il seminario, sia per i colloqui.
Per informazioni: stampa@confcommercio.li.it

 
 
 
 
FONDO IMPRESE FEMMINILI
Il fondo si rivolge alle imprese femminili con le seguenti caratteristiche:
  • società cooperativa e società di persone in cui il numero di donne socie rappresenta almeno il 60% della compagine sociale;
  • società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai 2/3 a donne e i cui organi di amministrazione siano composti per la stessa misura da donne;
  • l’impresa individuale la cui titolare sia una donna;
  • la lavoratrice autonoma.
Oltre ad alcune azioni per la diffusione della cultura e per la formazione imprenditoriale femminile (ad esempio nella scuole e nelle università), la misura prevede la concessione di agevolazioni a fronte di programmi di investimento per la costituzione, lo sviluppo o il consolidamento di imprese femminili nei settori, tra gli altri, del commercio, del turismo, nonché della fornitura di servizi in qualsiasi settore, con due diverse linee di intervento:

  • Incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili
    ​Potenziali beneficiari:
    (i) imprese femminili costituite da meno di dodici mesi;
    (ii) lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da meno di dodici mesi;
    (iii) persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa femminile.
Forma e misura delle agevolazioni: le agevolazioni assumono la sola forma del contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a:
(i) 80% delle spese ammissibili e comunque fino a euro 50.000, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili non superiori a euro 100.000;
(ii) 50% delle spese ammissibili, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili superiori a euro 100.000 e fino a euro 250.000
Termine per la presentazione della domanda: la compilazione della domanda, è possibile dalle ore 10:00 del 5 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 19 maggio 2022.

  • Incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili
    Potenziali beneficiari:
    (i) imprese femminili costituite da almeno dodici mesi;
    (ii) lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da almeno dodici mesi

Forma e misura delle agevolazioni: le agevolazioni assumono la forma sia del contributo a fondo perduto sia del finanziamento agevolato e sono articolate come di seguito indicato:

(i) per le imprese femminili costituite da non più di 36 mesi, le agevolazioni sono concesse fino a copertura dell'80% delle spese ammissibili, in egual misura in forma di contributo a fondo perduto e in forma di finanziamento agevolato;
(ii) per le imprese femminili costituite da oltre 36 mesi, le agevolazioni sono concesse come al punto precedente in relazione alle spese di investimento, mentre le esigenze di capitale circolante sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.
Termine per la presentazione della domanda: la compilazione della domanda è possibile dalle ore 10:00 del 24 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 7 giugno 2022.

 

Per entrambe le linee di intervento, le domande dovranno essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica che sarà messa a disposizione sul sito di Invitalia. Le domande di agevolazione saranno valutate da Invitalia secondo l’ordine cronologico di presentazione, sulla base della data e dell’orario di invio telematico risultante dalla ricevuta di presentazione rilasciata dalla procedura informatica.
Per informazioni:
Sabrina Pucci 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 344/2564258 d.salvi@centrofidi.it