In evidenza

PAGAMENTI DIGITALI, UN SEMINARIO GRATUITO CON I PROFESSIONISTI

Lunedì 13 dicembre 2021 dalle ore 10:00 alle ore 11:00 Confcommercio insieme a Banco BPM organizza un webinar gratuito dedicato alle più efficienti soluzioni di pagamenti digitali per professionisti, commercianti e Imp...

Leggi

valido dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022

SUPER GREEN PASS

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera all’unanimità al decreto che rafforza le misure anti Covid con il “super green pass”. Sarà valido dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022 e permetterà l’acce...

Leggi

MERCATI STRAORDINARI DICEMBRE 2021

In prossimità delle festività natalizie, come ogni anno i comuni hanno accolto le istanze delle associazioni di categoria ed hanno disposto le aperture straordinarie di mercati fissi e ambulanti.  CECINA...

Leggi

Archivio

In evidenza
Formazione obbligatoria anche a luglio

RSPP, CORSO IN PARTENZA A LUGLIO 2021

Le date sono 19-23-28 luglio e 2 agosto 2021 dalle 9.00 alle 13.00 via zoom.

 

In evidenza
Ancora poche ore per presentare domanda alla Regione

IN SCADENZA IL 1° LUGLIO I CONTRIBUTI ALLE STRUTTURE RICETTIVE

Micro, piccole e medie imprese nonché titolari di partita iva con sede principale o almeno un’unità locale ubicata in Toscana. Per il bando regionale le aziende ammissibili devono avere le seguenti caratteristiche:
  • essere operanti nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco Istat 2007:
◦ 55.10.00 Alberghi
◦ 55.20.10 Villaggi turistici
◦ 55.20.20 Ostelli della gioventù
◦ 55.20.30 Rifugi di montagna
◦ 55.20.40 Colonie marine e montane
◦ 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze,bed and breakfast, residence
◦ 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;
  • appartenere al settore alberghiero o extra-alberghiero professionale, con esclusione di agricampeggio, agriturismo e aree di sosta;
  • essere dotate di Codice Unico Identificativo regionale delle strutture ricettive;
  • non avere sospeso l’attività per oltre 9 mesi a far data dal 1 marzo 2020 e fino al 28 febbraio 2021; a tal fine sarà richiesto di allegare alla domanda di aiuto copia di almeno una ricevuta di notifica alloggiati alla pubblica sicurezza.
  • l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 marzo 2020 al 28 febbraio 2021 (in seguito “2° periodo”) sia inferiore di almeno il 30,00% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel periodo dal 1 marzo 2019 al 29 febbraio 2020 
  • DURC regolare
Il contributo per i soggetti con codice ATECO 55.10.00 e codice ATECO 55.20.51, limitatamente ai soli residence varia da 2500€ a 5000€. Per tutti gli altri soggetti il contributo spettante sarà di 2500€
Domande fino al 1 luglio 2021.
Scrivete subito a 
Sabrina Pucci 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 344/2564258 d.salvi@centrofidi.it
In evidenza
Domande fino al 19 luglio

COMUNE DI LIVORNO. CONTRIBUTI STRAORDINARI A FONDO PERDUTO A SOSTEGNO DI RISTORAZIONE E SPORT

Possono presentare domanda le Micro e Piccole Imprese (MPI) come definite dall’Allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014 con sede legale ed unità operativa nel territorio del Comune di Livorno, che esercitano un'attività identificata come prevalente, rientrante in uno dei seguenti codici ATECO ISTAT 2007:

· 56.10.1 – Ristorazione con somministrazione
· 56.10.2 – Ristorazione senza somministrazione
· 85.51 – Corsi sportivi e ricreativi
· 93.11 – Gestione di impianti sportivi
· 93.12 – Attività di club sportivi
· 93.13 – Palestre
· 93.19 – Altre attività sportive

Le imprese possono presentare istanza di accesso al contributo esclusivamente alle seguenti condizioni:

· SETTORE RISTORAZIONE
ammontare del fatturato e dei corrispettivi, periodo 1° gennaio 2020 - 31 dicembre 2020, inferiore di almeno il 20% rispetto al periodo 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2019 (in ogni caso la percentuale di calo del fatturato/corrispettivi deve essere inferiore al 30%);

· SETTORE SPORT
ammontare del fatturato e dei corrispettivi, periodo 1° gennaio 2020 - 31 dicembre 2020, inferiore di almeno il 20% rispetto al periodo 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2019 (non è previsto un limite massimo).

Possono presentare domanda anche le imprese che hanno avviato l’attività nel 2020, in quest’ultimo caso il contributo sarà quantificato in base alla data di avvio attività.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A PARTIRE DAL 22 GIUGNO 2021 E FINO AL 19 LUGLIO 2021
Le graduatorie sono determinate in funzione della percentuale di calo del fatturato e dei corrispettivi registrata e con ordinamento decrescente, privilegiando quindi le domande presentate da imprese che hanno registrato un maggior calo di fatturato/corrispettivi nel periodo osservato. In caso di parità, si terrà conto dell'ordine cronologico di arrivo delle domande, attestato dall'Ufficio Protocollo dell'Ente.

Le imprese che abbiano avviato l’attività nel corso del 2020, o comunque successivamente al 15 dicembre 2019, saranno posizionate di default tutte ai primi posti nelle graduatorie, secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande, attestato dall'Ufficio Protocollo dell'Ente.

Per ulteriori informazioni e per la presentazione delle domande:

Sabrina Pucci 3442544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 3442564258 d.salvi@centrofidi.it

In evidenza
Sanzioni prorogate al 1° gennaio 2022.

OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE PER CONTRIBUTI, AIUTI, SOVVENZIONI E SUSSIDI PUBBLICI OLTRE 10.000 EURO

La L. 124/2017 (commi da 125 a 129) richiede la pubblicazione, con termine prorogato quest'anno fino al 1° gennaio 2022, sul proprio sito internet aziendale, dell'elenco completo e dettagliato degli aiuti e contributi pubblici ricevuti nell’esercizio dell'attività di impresa nel corso dell'anno precedente secondo il criterio di cassa.

I contribuenti soggetti all’obbligo sono tutti quelli iscritti al Registro delle imprese, quali:

  • società di Capitali (Spa, Srl, Sapa);
  • società di persone (Snc, Sas);
  • ditte individuali esercenti attività di impresa (a prescindere dal regime contabile ed inclusi i soggetti in contabilità ordinaria, semplificata, regime dei minimi, regime forfettario);
  • società cooperative (incluse le cooperative sociali).

Sono esclusi i liberi professionisti.

Sono oggetto di pubblicazione tutti gli aiuti di Stato, se di importo complessivo superiore a 10.000€, ovvero:

  • sovvenzioni
  • sussidi
  • contributi (inclusi i contributi in conto capitale, conto esercizio e/o conto interessi)
  • vantaggi (incluse, ad esempio, le garanzie pubbliche su finanziamenti ricevuti, nonché, l’utilizzo di beni pubblici a condizioni di vantaggio rispetto ai prezzi di mercato).

Se i singoli aiuti sono di importo inferiore a tale soglia ma complessivamente superano detto importo, tutti sono soggetti all'obbligo pubblicitario. Se invece i singoli aiuti inferiori a 10.000 €, tra di loro sommati non superano i 10.000€ complessivi, non vi è obbligo di pubblicazione per nessuno di questi.

 

COSA FARE

1. Accedere a https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx e, indicando il proprio codice fiscale nel campo Codice Fiscale Beneficiario, scaricare i dati necessari all’informativa da fornire.

2. Verificare contributi e sovvenzioni.

3. Entrare nel singolo Dettaglio, per ottenere i dati ai fini della corretta compilazione della tabella in allegato.

4. Pubblicare la/e tabella/e sul proprio sito Internet.

5.Le imprese che non hanno un proprio sito internet, potranno usufruire dello spazio che Confcommercio mette gratuitamente a disposizione degli associati su questo sito. In questo caso inviate la vostra tabella compilata a assistenza.imprese@confcommercio.li.it

Per informazioni:  s.pucci@centrofidi.it

 

Lo spazio dedicato ai contributi pubblici ricevuti dalle imprese.

In evidenza
Formazione via zoom come autorizzato dalla Regione Toscana

CORSO HACCP LIVORNO E PROVINCIA

Parte l'ultimo corso HACCP in programma per l'estate 2021: attività complesse e relativi corsi di aggiornamento.
Le attività si svolgeranno online, causa Covid infatti la Regione Toscana ci permette di fare solo corsi a distanza. 
 
I calendari delle lezioni sono: 
 
- 21-22-23 giugno p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.00 per il corso intero addetti attività complesse;
 
- 22-23 giugno p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.00  per il corso aggiornamento titolari;
 
- 23 giugno p.v. dalle ore 9.00 alle ore 13.00 per il corso aggiornamento addetti.
 
Se interessati, contattate l'ufficio formazione:
 
formazione@confcommercio.li.it
0586/1761056
0586/1761057
In evidenza

CORSO ASPIRANTI IMPRENDITORI GIUGNO 2021

Vuoi aprire un'attività economica?

Questo seminario (completamente gratuito) ti offre le basi per muovere i primi passi: gli adempimenti burocratici, la formazione obbligatoria, gli aspetti fiscali e contabili, il credito.

Chiedi informazione e/o registrati:
0586/1761059
info@confcommercio.li.it
stampa@confcommercio.li.it

I posti sono limitati e la registrazione è obbligatoria.

 

Mancano gli stagionali

ALBERTO NENCETTI, SIB CONFCOMMERCIO

 

La pagina de Il Tirreno

In evidenza

SALDI ESTIVI 2021 AL VIA IL 3 LUGLIO

Sarà il primo sabato del mese di luglio: i saldi estivi inizieranno in Toscana il 3 luglio 2021

Si torna al calendario ordinario e le svendite sono sospese nei 30 giorni precedenti all'avvio dei saldi. Non ci saranno deroghe rispetto a vendite promozionali nei trenta giorni precedenti..

 

 

In evidenza
Dal 1° giugno si potrà consumare al bancone nei bar e mangiare anche al chiuso

REGOLE DAL PRIMO GIUGNO

Dal 1° giugno si potrà consumare al bancone nei bar e mangiare anche al chiuso fino alle 23 nei ristoranti della zona gialla.
Nei ristoranti va previsto un numero massimo di presenze e va assicurato il mantenimento di almeno 1 metro di distanza tra i clienti di tavoli diversi, e resiste il limite dei 4 commensali non conviventi allo stesso tavolo.
Porte e finestre devono rimanere aperte, salvo in caso di condizioni meteo avverse o situazioni di emergenza. Escluso categoricamente il ricircolo dell'aria dei condizionatori, favorendo i flussi di aria naturale.

In relazione ai volumi di spazio e ai ricambi d'aria. La mascherina va indossata negli ambienti interni quando non si è seduti al tavolo e negli ambienti esterni se non si rispetta la distanza di almeno 1 metro.
Queste distanze possono essere ridotte con barriere fisiche di separazione, a patto che non ostacolino il ricambio d'aria. Le stesse distanze devono essere rispettate nei locali senza posti a sedere e al bancone.

Sia negli stabilimenti balneari che nelle spiagge libere le regioni è previsto il numero chiuso. Vanno riorganizzati gli spazi per garantire per evitare assembramenti. Va inoltre garantita una superficie di 10 metri quadri per ogni ombrellone E va favorito l'ampliamento delle zone d'ombra per prevenire gli assembramenti, soprattutto durante le ore più calde. Sono consentiti surf, windsurf, kitesurf e racchettoni mentre restano vietate tutte quelle attività ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti

I locali sono tenuti a informare i clienti, anche stranieri, delle nuove misure di prevenzione da rispettare.

Ricordiamo inoltre
- i parchi tematici riapriranno il 15 giugno;
- matrimoni e feste dal 15 giugno, ma solo con il green pass, ovvero il certificato di vaccinazione, di avvenuta guarigione o un tampone con esito negativo effettuato nelle 48 ore precedenti la partecipazione all'evento. Per i buffet è obbligatoria la somministrazione del cibo da parte del personale incaricato, a esclusione dei prodotti confezionati in dosi singole. In fila deve essere rispettato il distanziamento di almeno un metro tra i clienti e l'uso obbligatorio della mascherina.
- I congressi si potranno di nuovo organizzare dal primo luglio;
- Sale giochi e bingo dal primo luglio;
- Discoteche ancora chiuse.

In locali, cinema, teatri, piscine e palestre ma anche a fiere, convegni e congressi è raccomandato di rilevare la temperatura corporea, è previsto che siano messi a disposizione degli ospiti dei prodotti per l'igienizzazione delle mani, che vengano areati il più possibili i locali e che vengano privilegiati gli spazi esterni.

In ogni locale e istituto è necessario mantenere l'elenco dei presenti per 14 giorni.

Ricordiamo che il coprifuoco a mezzanotte scatterà il 7 giugno e il 21 giugno cesserà la regola del coprifuoco.


Scarica le Linee Guida

 

In evidenza
EC.CO E-Commerce per COmmercianti a dettaglio

CORSO GRATUITO PER DISOCCUPATI: SVILUPPO WEB

Il progetto EC.CO E-Commerce per COmmercianti a dettaglio, prevede la realizzazione di un percorso di formazione professionale a soggetti disoccupati per Analisi dei requisiti e Sviluppo siti Web.

Il singolo percorso formativo ha una durata complessiva di 230 ore.

SOGGETTI DESTINATARI E REQUISITI MINIMI DI AMMISSIONE
N. 15 Giovani e adulti, non occupati o occupati in possesso di uno dei seguenti requisiti: -Titolo di studio di istruzione secondaria superiore o almeno 3 anni di esperienza lavorativa nell’attività professionale di riferimento. Per quanto riguarda le azioni previste i requisiti minimi sono la maggiore età, essere inattivi, inoccupati e disoccupati. In caso di partecipanti stranieri è richiesto un livello minimo di conoscenza della lingua italiana che consente la comprensione di frasi ed espressioni di uso frequente in ambiti correnti in corrispondenza del livello A2 del Quadro Comune di Riferimento Europeo.

 

STRUTTURA PERCORSO FORMATIVO

Strategie di comunicazione del sito web ( 8 ore)
Web Marketing Applicato ( 8 ore)
Tecniche e Metodologie di Analisi dei Requisiti ( 29 ore)
Linguaggio di Scripting( 16 ore)
Sviluppo del Sito Web ( 12 ore)
Inglese Tecnico e Commerciale ( 24 ore)
Virtual Comunication (42 ore)
Stage ( 65 ore)


DOCUMENTI RICHIESTI
Domanda di iscrizione compilata e firmata.
Curriculum Vitae firmato, fotocopia del documento di identità.
Documentazione/autocertificazione attestante i requisiti
Per i cittadini provenienti da paesi extra UE il permesso di soggiorno in corso di validità e la dichiarazione di valore del titolo di studio tradotto.

 

AMMISSIONE AL CORSO ED EVENTUALI SELEZIONI
Tutte le domande di iscrizioni, dalle quali risulti il possesso dei requisiti minimi di accesso, pervenute entro la data di scadenza del presente avviso in numero minore o pari ai posti previsti, sono ammesse al corso, senza necessità di selezione.Qualora le domande ammissibili superino di oltre il 20% il numero massimo previsto, si procederà ad una selezione in modalità fad nel seguente modo: Test di cultura generale (20 domande chiuse a risposta multipla) volto a verificare le competenze di base tecnico scientifiche e le competenze linguistiche (20%).

Colloquio di verifica della motivazione, teso a comprendere le reali motivazioni e le concrete possibilità di frequenza del corso e di analisi delle prove scritte (70%) Valutazione del curriculum vitae (10%).Valutazione del curriculum vitae (10%)
In fase di pre-iscrizione verranno verificati i requisiti tecnici, sotto elencati, per lo svolgimento della selezione:
pc, tablet con connessione internet e software di base
webcam e audio portale zoom Per le suddette selezioni si prevede una procedura di dettaglio definita al momento della scadenza delle iscrizioni e nel caso il numero di iscritti superi di gran lunga il numero massimo dei destinatari del progetto, i soggetti attuatori potrebbero prevedere una sorta di sbarramento per l’accesso ai colloqui motivazionali; tale procedura sarà comunicata agli interessati per trasparenza, con l’attribuzione di punteggi obiettivi predefiniti per ogni momento componente la prova di selezione. Stilata la graduatoria di merito, la Commissione procede alla attribuzione delle riserve del 50% dei posti a donne e del 30% a stranieri, che verranno scelti solo fra coloro che hanno superato la selezione e sono risultati idonei alla partecipazione al Corso.

 

Il corso è interamente gratuito in quanto promosso dal POR FSE 2014/2020 e finanziato con le risorse FSC e rientra nell'ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.