In evidenza

Il 12 giugno in Confcommercio Livorno

Conferenza stampa per la presentazione di "Colle sotto le stelle 2019"

I giornalisti sono invitati alla Conferenza stampa di domani, mercoledì 12 giugno 2019, alle 12:00 in Confcommercio, via Serristori 15 a Livorno, piano II, per la presentazione di  "Colle sotto le stelle ...

Leggi

La delegazione di Confcommercio Livorno

ASSEMBLEA CONFCOMMERCIO 2019

Grande folla per l'Assemblea nazionale Confcommercio 2019. Ecco la delegazione dalla nostra Provincia . Il presidente nazionale Carlo Sangalli: "innovazione, infrastrutture e riforma fiscale chiavi per la crescita"...

Leggi

Agevolazioni per le imprese

INCENTIVI ASSUNZIONI 2019

In molti casi le imprese che assumono hanno diritto a specifiche agevolazioni. Ecco di seguito l’elenco completo degli sgravi riconosciuti che potrete approfondire insieme all'ufficio lavoro in via Serristori 15, primo...

Leggi

Archivio

In evidenza
Il progetto pilota di Terziario Donna al Vespucci

LIVORNO. LE IMPRENDITRICI IN CATTEDRA

Un incontro tra 150 ragazzi dell’istituto Vespucci-Colombo e il gruppo provinciale Terziario Donna di Confcommercio, costituito di recente e che ha organizzato un progetto pilota diretto agli studenti livornesi. Voluto dalla presidente Valeria Masoni, dalla vice presidente Marina Carraresi, il gruppo ha messo a disposizione di ogni classe due imprenditrici della provincia di Livorno, provenienti da vari settori, che si sono confrontate con gli studenti su cosa significhi lavorare oggi e, in particolare, sul fare impresa. Ieri c’è stato il primo appuntamento.. La presidente Valeria Masoni spiega che «Il primo obiettivo dell'iniziativa è quello di dare un segnale concreto alle giovani generazioni, studenti di oggi e cittadini di domani, genitori, classi dirigenti, impiegati, operai. Vogliamo trasmettere, da una parte, l'interesse e il rispetto degli adulti verso i giovani e verso le loro aspettative, dall'altra la serietà e l'impegno che il lavoro, qualsiasi esso sia, richiede».«Il lavoro possiede un valore sociale e personale fondamentale - ha detto ancora - Siamo imprenditrici che conosciamo bene sia le difficoltà, le delusioni, la fatica, ma anche le soddisfazioni dell'impegno lavorativo, e che come Terziario Donna siamo convinte che il continuo confronto su aspetti imprenditoriali, associativi e umani ci renda più forti e più consapevoli. Per questo motivo abbiamo deciso di condividere con i ragazzi e le ragazze criticità e opportunità delle nostre professioni». «Nella nostra provincia lo spauracchio della disoccupazione è in crescita ma le nuove generazioni non possono e non devono lasciarsi sconfortare in partenza - ha aggiunto Masoni - contribuire alla cultura di impresa, intesa prima di tutto come attenzione al lavoro, alla competenza, allo studio, prima ancora che al reddito, è un dovere che ci viene imposto dal nostro ruolo».

Il gruppo Terziario Donna nel suo insieme ringrazia l'istituto Vespucci per la disponibilità. «Troppo spesso si afferma che la scuola sia autoreferenziale e lontana dal mondo del lavoro - spiega il gruppo - proponendoci al Vespucci abbiamo potuto verificare di persona come la dirigenza scolastica e il corpo docente siano perfettamente consapevoli della necessità di fornire agli studenti conoscenze ed esperienze provenienti da realtà esterne alla scuola. Per questo ringraziamo la dirigente e la vice dirigente del Vespucci-Colombo e le insegnanti che ci ha sostenuto in questo percorso». Le imprenditrici che hanno partecipato al progetto pilota al Vespucci-Colombo sono : Elisa Andorlini (Twenty Place, negozio abbigliamento); Cristiana Bianchi (Crilà, negozio abbigliamento); Marina Calvaresi (Bar Sole); Silvia Cecchetti (Cecchetti Calzature); Emilia Donatiello (nutrizionista); Francesca Marcucci (titolare Logistic Training Academy); Valeria Masoni (titolare agriturismo “Tenuta La Valle”); Michela Micheletti, (Vetreria Terzi); Francesca Novani (titolare “Figurella); Simona Tocchini (direttrice artistica ST Danza Centro formazione), Francesca Ceccherini (Confcommercio Livorno).

In evidenza
Fino al 22 marzo 2019 i soci Confcommercio avranno lo sconto

PROROGATA LA SCADENZA SIAE!

Nel tuo negozio diffondi musica d'ambiente? Confcommercio Livorno ti permette di avere agevolazioni tariffarie per il pagamento dei diritti SIAE.
Passa in una delle nostre sedi o chiama lo 0586/1761011.
 
In evidenza
Aperte le iscrizioni in Confcommercio

CORSO PIZZAIOLO, LIVORNO

Il corso trasmetterà nozioni (teoriche e soprattutto pratiche) indispensabili per intraprendere il mestiere di pizzaiolo.
Al termine del corso verrà rilasciato attestato di partecipazione.
Sede: Ristorante Pizzeria Grotta delle Fate, Livorno
Date: in via di definizione.

Per informazioni e iscrizioni: Confcommercio, 0586/1761056-57, formazione@confcommercio.li.it

In evidenza
Ne parliamo con gli esperti di Alleanza

FLAT TAX, QUOTA 100, RIDUZIONE INPS PER FORFETTARI

La recente manovra finanziaria ha portato alcuni cambiamenti in tema di pensioni, tassazione per gli imprenditori con ricavi inferiori 65.000 € e possibilità di riduzione dei contributi INPS per i regimi forfettari.

Se vuoi conoscere meglio di cosa si tratta e parlare con gli esperti del settore, ti invitiamo a partecipare al nostro evento gratuito.

Giovedì 7 Febbraio dalle 14:00 alle 15:30, Alleanza Assicurazioni Agenzia di Livorno e Confcommercio ti aspettano in via Serristori 15 per rispondere a tutti i tuoi dubbi e curiosità

I posti sono limitati, scrivi una mail a l.franciosi@confcommercio.li.it o telefona allo 0586/1761011.

In evidenza
A Livorno un incontro per approfondire le novità del testo regionale

IL NUOVO CODICE DEL COMMERCIO

Confcommercio e Confesercenti si sono incontraticon le istituzioni e le imprese per conoscere meglio il nuovo Codice del Commercio, recentemente approvato dal Consiglio della Regione Toscana.
Promozione della rete commerciale tradizionale, sviluppo dei centri commerciali naturali, commercio su aree pubbliche, somministrazione, carburanti, temporary store , aere mercatali sono tra i temi più caldi del rinnovo della normativa.
Gianluca Naldoni di Confesercenti Toscana e Gianni Picchi di Confcommercio Toscana hanno illustrato le regole e le opportunità della nuova legge, mentre Alessio Carraresi, presidente di Confcommercio Livorno, e Massimo Biagioni, direttore di Confesercenti Toscana hanno dato una valutazione politica ai cambiamenti al vecchio Codice, che risaliva al 2005.
Hanno partecipato il presidente della Commissione Sviluppo economico del Consiglio regionale Gianni Anselmi e Stefano Romagnoli, dirigente del settore in Regione Toscana. 

In evidenza
Un affollato incontro dei balneari toscani

BOLKESTEIN, IL PRESIDENTE NAZIONALE BALNEARI A LIVORNO

Nella sala convegni del Palazzo del Portuale 150 balneari si sono riuniti per approfondire le norme emanate recentemente dal Parlamento a tutela della balneazione attrezzata italiana (legge 30 dicembre 2018 nr. 145 “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale nr.  302 (suppl. ord. nr. 62) del 31 dicembre 2018).
Più in particolare l'art. 1 commi 682 e seguenti della legge hanno disposto la durata di anni quindici della scadenza delle concessioni demaniali marittime vigenti. Il rinnovo delle concessioni consentirà alle imprese la ripresa degli  investimenti da troppo  tempo bloccati.
 
Di fronte a una sala affollata di imprenditori balneari e operatori che lavorano sul demanio, il presidente provinciale SIB Gianfranco Giachetti e il direttore della confcommercio della Provincia di Livorno Federico Pieragnoli hanno fatto gli onori di casa e introdotto i due interventi più attesi della mattinata: quello del presidente nazionale del Sib FIPE Confcommercio, Antonio Capacchione, e quello del dirigente al turismo della Regione Toscana Stefano Romagnoli. 
 
Il presidente Capacchione, dopo aver ripercorso le varie tappe che hanno portato al varo delle norme riguardanti i balneari all'interno della legge di bilancio, ha illustrato le varie disposizioni che comporteranno, da un lato, una riforma del sistema concessorio da attuarsi attraverso l'emanazione di due DPCM e di altri non meglio precisati provvedimenti da parte delle autorità competenti e, dall'altro, di un differimento quindicennale della scadenza delle concessioni vigenti. (A quest'ultimo proposito si è chiarito che si tratta di due ipotesi diverse e distinte riguardanti in un caso quelle anteriori al 31 dicembre 2009 e nell'altro caso quelle successive a tale data). Capacchione ha poi illustrato i motivi che inducono il SIB a non abbassare la guardia e a continuare nella battaglia per la messa in sicurezza definitiva del settore: dalla necessità di una esclusione definitiva dalla Bolkestein, e comunque dal rischio di messa a gara delle concessioni alla loro scadenza, all'esigenza di eliminare tutti i fattori di precarietà giuridica della normativa vigente, al superamento di un trattamento fiscale penalizzante e vessatorio ad iniziare dell'eliminazione dei canoni OMI per i pertinenziali. Senza con ciò dimenticare l'esigenza di un grande piano nazionale di contrasto del fenomeno erosivo.
 
"La scadenza delle concessioni al gennaio 2034 - ha riferito Capacchione ai giornalisti presenti - è il primo passo per mettere in sicurezza tutto un patrimonio imprenditoriale italiano e toscano. La norma non è può essere ancora soddisfacente perché la prospettiva di 15 anni è troppo breve. Immaginiamo se le imprese balneari devono contribuire al ripascimento, o se devono investire su strutture e servizi. Sono investimenti importanti che devono avere un orizzonte temporale più ampio. Stiamo lavorando per capire se ci siano margini di intervento per un miglioramento del provvedimento".
 
Per la Regione Toscana, Stefano Romagnoli ha affrontato alcuni nodi riguardo all'applicazione delle recenti norme e ha annunciato che sono già in agenda, a livello istituzionale, confronti tra assessori al demanio e quelli al turismo delle diverse regioni.  A margine della discussione tecnica Romagnoli ha anche anticipato che per il 2019 la Toscana non prevede aumenti nella tassazione delle imprese operanti sul demanio.
 

Federico Pieragnoli ha commentato: "La grandissima partecipazione e i numerosi interventi da parte del pubblico testimoniano l'apprensione degli operatori per la loro attività, che dà occupazione a centinaia di persone sul litorale, e per le conseguenze dirette che la durata delle concessioni potrà avere per lo sviluppo del settore e del territorio nei prossimi anni". 

In evidenza
Aperte le iscrizioni per il corso di aggiornamento HACCP a Livorno

AGGIORNAMENTO HACCP, LIVORNO, FEBBRAIO 2019

All'inizio di febbraio 2019 avrà luogo un corso di aggiornamento HACCP dedicato a titolari (8 ore) e addetti (4 ore).
Iscrizioni entro il 31 gennaio 2019: formazione@confcommercio.li.it, 0586.1761056/57.

 

In evidenza
Sono aperte le iscrizioni per il corso di agente immobiliare, formazione obbligatoria per agenti in affari e mediazione.

LIVORNO. CORSO PER AGENTI IMMOBILIARI

Sono aperte a Livorno le iscrizioni per il corso di agente immobiliare, formazione obbligatoria per agenti in affari e mediazione, che avrà luogo a febbraio 2019.

La frequenza di un corso di formazione per agente d'affari in mediazione è obbligatorio per poter esercitare la professione di Agente Immobiliare insieme a:

- il possesso del diploma di scuola media superiore, compreso il diploma triennale di scuola professionale;
- il superamento dell’esame istituito presso la C.C.I.A.A. della provincia di residenza o del domicilio professionale.

Le materie verteranno sulla legislazione sulla professione di mediatore, elementi di diritto civile, elementi di diritto tributario. Approfondimenti dell'area tecnico merceologica: nozioni di estimo e di urbanistica, diritto tributario, civile e commerciale.

Il corso avrà durata 100 ore e si svolgerà a Livorno in via Serristori 15. Per informazioni e iscrizioni: Confcommercio, 0586/1761057, formazione@confcommercio.li.it

In evidenza
Il presidente provinciale Alessio Carraresi su Il Tirreno

Le associazioni di categoria sulla fatturazione elettronica

In evidenza
Il bar Tassara conquista lo scettro

TAZZINA D'ORO 2018

Il Bar Tassara di Livorno conquista lo scettro del gioco de Il Telegrafo, secondo L'Angolino di San Vincenzo, terzo il Barcentro Rosignano.
Il presidente Confcommercio Alessio Carraresi e il direttore Federico Pieragnoli: "Bravissimi tutti gli imprenditori candidati e tutti i votanti, insieme sono vincitori, perché credono nel nostro territorio, nell'impresa, nella cordialità e in quella che è una delle più conosciute tradizioni italiane nel mondo: il caffè".