In evidenza

A CASTAGNETO IL CORSO CELIACHIA 2022

FORMAZIONE OBBLIGATORIA CELIACHIA

Operatori che intendano produrre, somministrare e vendere alimenti senza glutine in imprese alimentari -rischio alto - sono soggetti ad obbligo formativo. Il rinnovo è obbligatorio a cadenza quinquennale.Il corso Confco...

Leggi

Formazione obbligatoria per diventare agente d'affari in mediazione

Aperte le iscrizioni al corso agente immobiliare 2022

La frequenza del corso di formazione per agente d'affari in mediazione è obbligatorio per partecipare all'esame istituito presso la C.C.I.A.A. della provincia di residenza o del domicilio professionale ed esercitare la...

Leggi

Accordo con Federalberghi Isola d'Elba

La Confcommercio della Provincia di Livorno ha stretto un accordo con Federalberghi Isola d'Elba e Associazione Albergatori Isola d'Elba per la tutela e la valorizzazione delle imprese e per lo sviluppo delle a...

Leggi

Archivio

In evidenza
www.costaetruska.it anche per chi viaggia a piedi e in bicicletta

AMBITO, COMITATO PROMOTORE E TRENITALIA PER IL TURISMO SLOW E SOSTENIBILE

Incentivare la mobilità sostenibile, promuovere il territorio, offrire ai visitatori servizi e vantaggi. Questi gli obiettivi del protocollo siglato da Ambito turistico e Comitato Promotore Costa Etruska, una intesa volta a sfruttare al meglio gli oltre 50 treni regionali al giorno, con fermate nelle principali località del litorale tirrenico, lungo la Costa degli Etruschi, gli 8 treni giornalieri da e per Firenze e i 14 da e per Roma.

I turisti del litorale da Castiglioncello a Piombino che scelgono i treni della linea Etruschi-line di Trenitalia verranno accolti da una navetta gratuita alla stazione ferroviaria, e accompagnati alle strutture ricettive aderenti all'iniziativa. Per gli utenti di Etruschi-line sono inoltre previste agevolazioni sui bus, negli stabilimenti balneari, in ristoranti e cantine, in molte attività commerciali e nei parchi acquatici e di divertimento.
Per la promozione congiunta di queste iniziative è stato firmato anche un protocollo di co-marketing tra il Comitato e Trenitalia per il nuovo sito web www.costaetruska.it, realizzato con il sostegno di Cassa di Risparmio di Volterra.
Un progetto già attivo, quindi, che punta su una mobilità in libertà lungo la costa: treno, bus, navette, biciclette e, naturalmenete il servizio di BorgoinBus, che gli amministratori hanno sperimentato in prima persona per poi promuoverlo al meglio. Un nuovo modo di scoprire un territorio che libera dalla schiavitù di parcheggi o code chilometriche sotto il sole.

La sperimentazione, siglata alla Zattera di Castagneto Carducci, riguarda la zona costiera da Rosignano a Piombino ma le iniziative legate al progetto coinvolgeranno anche i Comuni delle zone interne e collinari per la creazione di ulteriori servizi di mobilità sostenibile.
www.costaetruska.it

Fabio Busdraghi, vice presidente provinciale Confcommercio nonché referente della delegazione di San Vincenzo, è molto soddisfatto dei risultati che Ambito e Comitato promotore stanno raggiungendo. "Il coinvolgimento di Trenitalia e la creazione di servizi che garantiscano ai turisti serenità e rilassatezza anche negli spostamenti ci rende orgogliosi come Comitato Promotore Costa Etruska. Le amministrazioni hanno dimostrato lungimiranza e hanno lavorato fiannco a fianco con gli imprenditori coinvolti, per il bene del territorio. Siamo certi che Etruschi Line verrà sempre più sfruttata dai visitatori della nostra splendida costa. Questo è l'anno zero del progetto che già dal prossimo anno si potrà arricchire con collegamenti via mare e con la creazione di stazioni virtuali alle quali quali i viaggiatori in treno  potranno recarsi grazie alla collaborazione raggiunta con navette e servizi specifici dedicati. Invito tutti gli imprenditori ad unirsi al comitato per offrire servizi ancor più diversificati ed accattivanti per i viaggiatori".

 

In evidenza
La nuova partnership di Confcommercio Livorno per pagamenti elettronici più economici e flessibili

Registratore di cassa addio, arriva l'app sul cellulare: la rivoluzione dello scontrino elettronico

Confcommercio Livorno presenta "Cassa Digitale", il sistema dedicato a imprese e attività commerciali che dà la possibilità di sostituire il registratore di cassa con una semplice app in grado di gestire l'emissione a norma di scontrini elettronici, fatture e pagamenti digitali direttamente dal cellulare.

Federico Pieragnoli, direttore provinciale Confcommercio afferma: "La transizione digitale accelerata dalla pandemia e dalle restrizioni governative ci ha portato a cercare, insieme ad una azienda giovane e innovativa, una soluzione intuitiva adatta anche a chi si sente meno portato per la tecnologia. "Cassa digitale" può essere scaricata su qualsiasi dispositivo elettronico con tutte le funzioni di un registratore di cassa abbattendo molti dei costi che gravano sulle imprese, dalle commissioni sui Pos ai software necessari alla gestione di cassa".

L'imprenditore Massimo Rutinelli, che insieme a Lorenzo Vannucci ha fondato l’azienda pisana Omeganex, spiega che Cassa Digitale oltre a essere una applicazione pratica e veloce, comprende una serie di aggiornamenti già nel prezzo di partenza. Può essere utilizzata in più punti dentro lo stesso negozio, e permette di evitare code e attese anche perché in caso di mancata connessione lo scontrino viene generato e inviato automaticamente all'Agenzia delle Entrate al momento della riconnessione".

Lorenzo Vannucci precisa che il software comunica direttamente con l'Agenzia delle Entrate anche per la gestione di eventuali aggiornamenti richiesti dallo Stato. "Abbiamo brevettato l'algoritmo per i vari sistemi di autenticazione e grazie alla trasmissione degli scontrini tramite Qrcode o foto siamo riusciti ad eliminare del tutto la carta”.

"Ancor più che la qualità della tecnologia che sta alla base di questa partnership "conclude Pieragnoli" ci tengo a sottolineare anche lo straordinario esempio di collaborazione tra imprese: agli associati Confcommercio l'app sarà offerta in modalità gratuita per 6 mesi".

 

In evidenza
Venerdì 23 luglio al Palazzo Pancaldi

GARAVAGLIA A LIVORNO PER LE CELEBRAZIONI PER I 60 ANNI DEL SINDACATO ITALIANO BALNEARI CONFCOMMERCIO

Per le celebrazioni dei 60 anni del Sindacato Italiano Balneari Confcommercio venerdì 23 luglio sarà presente a Livorno il ministro del Turismo Massimo Garavaglia.
Il Palazzo Pancaldi ospiterà infatti la presentazione del premio "Stabilimenti Storici" in cui saranno candidati anche i Bagni Pancaldi.

"Nel corso dei secoli e dei decenni - anticipa il presidente nazionale SIB Antonio Capacchione - molti stabilimenti hanno cambiato caratteristiche architettoniche, titolari o nome continuando però a dare la propria impronta al territorio. Per i 60 anni del nostro Sindacato vogliamo diffondere una migliore conoscenza di questo fenomeno economico, sociale e di costume che tanto ha contribuito al successo turistico del nostro Paese".

Faranno gli onori di casa il sindaco del Comune di Livorno Luca Salvetti e la presidente e il direttore provinciali Confcommercio Francesca Marcucci e Federico Pieragnoli, nonché i presidenti regionale e provinciale SIB Stefania Frandi e Alberto Nencetti.
La presidente regionale del Sindacato Stefania Frandi introdurrà l'incontro, durante il quale interverranno il presidente della Regione Eugenio Giani e il direttore regionale Confcommercio Franco Marinoni, nonché la professoressa Annunziata Berrino, autorevole storica del turismo italiano e internazionale.

Venerdì 23 luglio ore 17:00
Palazzo Pancaldi
Posti limitati, registrazione obbligatoria: stampa@confcommercio.li.it

In evidenza
Sorveglianza sanitaria, congedi parentali, smart working, bonus baby sitting, assegno temporaneo, sospensione pignoramenti

Novità normative in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19

 

Sorveglianza sanitaria eccezionale:
niente proroga

Legge n. 87 del 17 giugno 2021

Non è stata disposta alcuna proroga dei termini relativi alla sorveglianza sanitaria eccezionale, a differenza di quelli sul lavoro agile semplificato, differiti al 31 dicembre 2021. Pertanto, allo stato attuale, resta fissata al 31 luglio 2021 la data fino alla quale vige l’obbligo per i datori di lavoro pubblici e privati di garantire la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori fragili, maggiormente esposti a rischio di contagio in ragione di determinati fattori, derivanti anche da patologia COVID-19.

 

Stop a congedi parentali, smart working
e bonus baby-sitting

DL n. 30 del 13 marzo 2021

Legge n. 61 del 6 maggio 2021

 

La possibilità per i lavoratori dipendenti, di svolgere la prestazione in modalità agile, se genitori di figli con età inferiore a 16 anni, o di accedere, alternativamente, ai congedi parentali straordinari, se genitori di figli minori di 14 anni, qualora i figli siano in Dad, in quarantena, ovvero affetti dal virus Covid-19, è terminata il 30 giugno 2021, salvo ulteriori proroghe. Stessa scadenza è stata prevista per la fruizione del bonus baby-sitting per i lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS, le professioni sanitarie e la professione di assistente sociale, in presenza di uno o più figli conviventi minori di 14 anni.

 

Proroga sospensione
pignoramenti
Agente Riscossione

DL n. 99 del 30 giugno 2021

 

Il Decreto Legge n. 99 del 30 giugno 2021 (c.d. Decreto Lavoro) dispone, all'articolo 2, l'ulteriore proroga al 31 agosto 2021 della sospensione dei pignoramenti dell'Agente della riscossione su stipendi e pensioni.

Fino al 31 agosto 2021, dunque, le somme oggetto di pignoramento non devono essere sottoposte ad alcun vincolo di indisponibilità ed il soggetto terzo deve renderle fruibili al debitore.

Salvo ulteriori proroghe, a decorrere dal 1° settembre 2021, riprenderanno ad operare gli obblighi imposti al soggetto terzo e, quindi, la necessità di rendere indisponibili le somme oggetto di pignoramento al debitore, e di versamento all'Agente della riscossione fino alla concorrenza del debito.

 

Assegno temporaneo:
chiarimenti dell'INPS

Messaggio n. 2371 del 22 giugno 2021

Circolare n. 93 del 30 giugno 2021

 

In attesa dei decreti attuativi della Legge n. 46/2021, il DL n. 79/2021 ha introdotto a decorrere dal 1° luglio 2021 e fino al 31 dicembre 2021 un assegno temporaneo, c.d. assegno "ponte", destinato alle famiglie con figli minori che non hanno diritto ai vigenti assegni per il nucleo familiare (ANF), ovvero i lavoratori autonomi, i liberi professionisti, i disoccupati.

La domanda di assegno "ponte" deve essere presentata, di norma dal genitore richiedente, entro e non oltre il 31 dicembre 2021, una sola volta per ciascun figlio, attraverso:

  • il portale web, utilizzando l'apposito servizio raggiungibile direttamente dalla home page del sito www.inps.it, con codice PIN (rilasciato dall'Istituto entro il 1° ottobre 2020), SPID di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

  • il Contact Center Integrato, chiamando il numero verde 803.164 da rete fissa o il numero 06 164.164 da rete mobile;

  • gli Istituti di patronato, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Dal 1° luglio 2021 sarà disponibile online la procedura telematica dedicata, con la quale i cittadini potranno presentare la domanda per la nuova misura.

Per le domande presentate:

  • entro il 30 settembre 2021, saranno corrisposte le mensilità arretrate a partire dal mese di luglio 2021;

  • dopo il 30 settembre 2021, la decorrenza della misura corrisponderà al mese di presentazione della domanda.

 

In evidenza
Dedicato alle PMI e ai professionisti di Livorno, Collesalvetti e Rosignano

Bando Regionale per la Micro-Innovazione Digitale

E' stato pubblicato sul BURT il bando Microinnovazione digitale delle MPMI - Area costiera livornese che mette a disposizione di micro, piccole e medie imprese e professionisti totali 185.000 €.

Le richieste di finanziamento possono essere presentate dalle 9:00 dell'8 luglio fino a esaurimento risorse su Sviluppo Toscana.

Per scaricare il bando pubblicato da Regione Toscana.

Le imprese potranno rivolgersi allo Sportello Imprese del Polo Livornine 2030 per avere un supporto nella presentazione delle richieste. A questo indirizzo (https://www.comune.livorno.it/lavoro-sviluppo-economico/livornine-2030-polo-linnovazione-urbana/sportello-imprese) è possibile trovare gli orari di apertura dello sportello e le modalità per contattarlo.

Per ulteriori informazioni: 
Sabrina Pucci 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it

 

 

 

 

In evidenza
Scadenza domande 31 luglio 2021

CECINA. IMPRESE IN SITUAZIONE DI GROSSO DISAGIO, LA PARROCCHIA PAGA LE UTENZE

E’ pronto per essere erogato il complessivo di 30.000 euro stanziato dalla Parrocchia del Duomo con i fondi delle offerte dei fedeli e dell’otto per Mille destinato dagli italiani alla Chiesa Cattolica, a favore delle attività messe in ginocchio dalla gestione dell’emergenza coronavirus.
Questo progetto, portato avanti dal parroco Don Marco Fabbri con il sostegno delle associazioni di categoria (Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato ), è stato voluto per dare un segno di solidarietà concreta e fattiva per le piccole imprese del nostro territorio.
Ovviamente non intende essere una soluzione risolutiva di una crisi economica così grave, ma vuole portare un aiuto alle famiglie di tanti imprenditori, che si sentono lasciati soli e che sono pieni di amarezza e scoraggiamento.
L’idea che proponiamo per gestire l’erogazione di questo contributo è quella di riservarlo alle attività, che sono state bloccate nei periodi di zona rossa (ad esempio : abbigliamento da adulti, palestre, cinema, estetiste, guide turistiche…) con l’aggiunta della categoria dell’artigianato artistico tradizionale .
Il contributo, fino ad un massimo di € 500,00, sarà destinato al pagamento di una o più utenze o di spese di affitto del locale del periodo marzo-aprile, periodo durante il quale Cecina è stata in zona rossa.
Il contributo verrà versato direttamente sul conto corrente dell’azienda.
Per quanto riguarda il commercio su area pubblica, i beneficiari sono gli ambulanti che hanno sede legale ed operativa in Cecina. Per gli operatori su area pubblica il contributo per il pagamento della bolletta elettrica sarà equiparato al pagamento del bollo del furgone.
Per stabilire un criterio di priorità, verrà data la precedenza a coloro che hanno da pagare un affitto o una rata di mutuo.
Alle aziende verrà richiesto di riportare sulla domanda la ragione sociale ed il codice Ateco prevalente della propria attività, visura camerale , copia della bolletta già pagata o bollettino per il pagamento.
Questo va nell’ottica di una massima semplificazione burocratica.
La scadenza è il 31 luglio.
La nostra delegazione territoriale è a disposizione per chiarire eventuali dubbi sulle modalità di accesso al contributo.
Il referente unico, comunque, resta la Parrocchia del Duomo. La mail a cui inviare le domande è : cecinaduomo@gmail.com

Modulo di richiesta

In evidenza
Formazione obbligatoria anche a luglio

RSPP, CORSO IN PARTENZA A LUGLIO 2021

Le date sono 19-23-28 luglio e 2 agosto 2021 dalle 9.00 alle 13.00 via zoom.

 

In evidenza
Ancora poche ore per presentare domanda alla Regione

IN SCADENZA IL 1° LUGLIO I CONTRIBUTI ALLE STRUTTURE RICETTIVE

Micro, piccole e medie imprese nonché titolari di partita iva con sede principale o almeno un’unità locale ubicata in Toscana. Per il bando regionale le aziende ammissibili devono avere le seguenti caratteristiche:
  • essere operanti nei settori economici individuati dai seguenti codici Ateco Istat 2007:
◦ 55.10.00 Alberghi
◦ 55.20.10 Villaggi turistici
◦ 55.20.20 Ostelli della gioventù
◦ 55.20.30 Rifugi di montagna
◦ 55.20.40 Colonie marine e montane
◦ 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze,bed and breakfast, residence
◦ 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte;
  • appartenere al settore alberghiero o extra-alberghiero professionale, con esclusione di agricampeggio, agriturismo e aree di sosta;
  • essere dotate di Codice Unico Identificativo regionale delle strutture ricettive;
  • non avere sospeso l’attività per oltre 9 mesi a far data dal 1 marzo 2020 e fino al 28 febbraio 2021; a tal fine sarà richiesto di allegare alla domanda di aiuto copia di almeno una ricevuta di notifica alloggiati alla pubblica sicurezza.
  • l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi dal 1 marzo 2020 al 28 febbraio 2021 (in seguito “2° periodo”) sia inferiore di almeno il 30,00% rispetto all’ammontare del fatturato e dei corrispettivi realizzati nel periodo dal 1 marzo 2019 al 29 febbraio 2020 
  • DURC regolare
Il contributo per i soggetti con codice ATECO 55.10.00 e codice ATECO 55.20.51, limitatamente ai soli residence varia da 2500€ a 5000€. Per tutti gli altri soggetti il contributo spettante sarà di 2500€
Domande fino al 1 luglio 2021.
Scrivete subito a 
Sabrina Pucci 344/2544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 344/2564258 d.salvi@centrofidi.it
In evidenza
Domande fino al 19 luglio

COMUNE DI LIVORNO. CONTRIBUTI STRAORDINARI A FONDO PERDUTO A SOSTEGNO DI RISTORAZIONE E SPORT

Possono presentare domanda le Micro e Piccole Imprese (MPI) come definite dall’Allegato 1 del Regolamento UE n. 651/2014 con sede legale ed unità operativa nel territorio del Comune di Livorno, che esercitano un'attività identificata come prevalente, rientrante in uno dei seguenti codici ATECO ISTAT 2007:

· 56.10.1 – Ristorazione con somministrazione
· 56.10.2 – Ristorazione senza somministrazione
· 85.51 – Corsi sportivi e ricreativi
· 93.11 – Gestione di impianti sportivi
· 93.12 – Attività di club sportivi
· 93.13 – Palestre
· 93.19 – Altre attività sportive

Le imprese possono presentare istanza di accesso al contributo esclusivamente alle seguenti condizioni:

· SETTORE RISTORAZIONE
ammontare del fatturato e dei corrispettivi, periodo 1° gennaio 2020 - 31 dicembre 2020, inferiore di almeno il 20% rispetto al periodo 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2019 (in ogni caso la percentuale di calo del fatturato/corrispettivi deve essere inferiore al 30%);

· SETTORE SPORT
ammontare del fatturato e dei corrispettivi, periodo 1° gennaio 2020 - 31 dicembre 2020, inferiore di almeno il 20% rispetto al periodo 1° gennaio 2019 - 31 dicembre 2019 (non è previsto un limite massimo).

Possono presentare domanda anche le imprese che hanno avviato l’attività nel 2020, in quest’ultimo caso il contributo sarà quantificato in base alla data di avvio attività.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A PARTIRE DAL 22 GIUGNO 2021 E FINO AL 19 LUGLIO 2021
Le graduatorie sono determinate in funzione della percentuale di calo del fatturato e dei corrispettivi registrata e con ordinamento decrescente, privilegiando quindi le domande presentate da imprese che hanno registrato un maggior calo di fatturato/corrispettivi nel periodo osservato. In caso di parità, si terrà conto dell'ordine cronologico di arrivo delle domande, attestato dall'Ufficio Protocollo dell'Ente.

Le imprese che abbiano avviato l’attività nel corso del 2020, o comunque successivamente al 15 dicembre 2019, saranno posizionate di default tutte ai primi posti nelle graduatorie, secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande, attestato dall'Ufficio Protocollo dell'Ente.

Per ulteriori informazioni e per la presentazione delle domande:

Sabrina Pucci 3442544138 s.pucci@centrofidi.it
Daniela Salvi 3442564258 d.salvi@centrofidi.it

In evidenza
Sanzioni prorogate al 1° gennaio 2022.

OBBLIGO DI PUBBLICAZIONE PER CONTRIBUTI, AIUTI, SOVVENZIONI E SUSSIDI PUBBLICI OLTRE 10.000 EURO

La L. 124/2017 (commi da 125 a 129) richiede la pubblicazione, con termine prorogato quest'anno fino al 1° gennaio 2022, sul proprio sito internet aziendale, dell'elenco completo e dettagliato degli aiuti e contributi pubblici ricevuti nell’esercizio dell'attività di impresa nel corso dell'anno precedente secondo il criterio di cassa.

I contribuenti soggetti all’obbligo sono tutti quelli iscritti al Registro delle imprese, quali:

  • società di Capitali (Spa, Srl, Sapa);
  • società di persone (Snc, Sas);
  • ditte individuali esercenti attività di impresa (a prescindere dal regime contabile ed inclusi i soggetti in contabilità ordinaria, semplificata, regime dei minimi, regime forfettario);
  • società cooperative (incluse le cooperative sociali).

Sono esclusi i liberi professionisti.

Sono oggetto di pubblicazione tutti gli aiuti di Stato, se di importo complessivo superiore a 10.000€, ovvero:

  • sovvenzioni
  • sussidi
  • contributi (inclusi i contributi in conto capitale, conto esercizio e/o conto interessi)
  • vantaggi (incluse, ad esempio, le garanzie pubbliche su finanziamenti ricevuti, nonché, l’utilizzo di beni pubblici a condizioni di vantaggio rispetto ai prezzi di mercato).

Se i singoli aiuti sono di importo inferiore a tale soglia ma complessivamente superano detto importo, tutti sono soggetti all'obbligo pubblicitario. Se invece i singoli aiuti inferiori a 10.000 €, tra di loro sommati non superano i 10.000€ complessivi, non vi è obbligo di pubblicazione per nessuno di questi.

 

COSA FARE

1. Accedere a https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx e, indicando il proprio codice fiscale nel campo Codice Fiscale Beneficiario, scaricare i dati necessari all’informativa da fornire.

2. Verificare contributi e sovvenzioni.

3. Entrare nel singolo Dettaglio, per ottenere i dati ai fini della corretta compilazione della tabella in allegato.

4. Pubblicare la/e tabella/e sul proprio sito Internet.

5.Le imprese che non hanno un proprio sito internet, potranno usufruire dello spazio che Confcommercio mette gratuitamente a disposizione degli associati su questo sito. In questo caso inviate la vostra tabella compilata a assistenza.imprese@confcommercio.li.it

Per informazioni:  s.pucci@centrofidi.it

 

Lo spazio dedicato ai contributi pubblici ricevuti dalle imprese.