In evidenza

Aiuti e contributi pubblici: obbligo di pubblicazione entro il 30 giugno

LEGGE 124/2017 (COMMI DA 125 A 129) E SUCCESSIVE MODIFICHE E VARIAZIONI

La L. 124/2017 (commi da 125 a 129) richiede la pubblicazione, entro il 30 giugno di ogni anno, sul proprio sito internet aziendale, dell’elenco completo e dettagliato degli aiuti e contributi pubblici r...

Leggi

Formazione via zoom come autorizzato dalla Regione Toscana

CORSO HACCP LIVORNO E PROVINCIA

Parte l'ultimo corso HACCP in programma per l'estate 2021: attività complesse e relativi corsi di aggiornamento. Le attività si svolgeranno online, causa Covid infatti la Regione Toscana ci permette di fare solo c...

Leggi

CORSO ASPIRANTI IMPRENDITORI GIUGNO 2021

Vuoi aprire un'attività economica? Questo seminario (completamente gratuito) ti offre le basi per muovere i primi passi: gli adempimenti burocratici, la formazione obbligatoria, gli aspetti fiscali e contabili, il credi...

Leggi

Archivio

In evidenza

DPCM 24 OTTOBRE 2020

E' in vigore dal 26 ottobre e fino al 24 novembre il nuovo DPCM del 24 ottobre, che limita ulteriormente le attività delle nostre imprese.
Queste le misure principali:
  • le attività dei servizi di ristorazione sono consentite dalle 5.00 sino alle ore 18.00.
  • Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo (fatta eccezione per le persone conviventi).
  • Dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. Resta sempre consentita (quindi senza limitazioni orarie) la consegna a domicilio, e, fino alle 24.00, la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze;
  • restano aperti senza limiti di orario gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande presso ospedali, aeroporti e quelli presso le aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo le autostrade;
  • sono sospese le attività delle sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • restano sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso;
  • divieto di svolgimento di feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, senza alcuna eccezione;
  • sono vietate le sagre e le fiere di qualunque genere e altri analoghi eventi;
  • sono sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza.
  • Cerimonie pubbliche si svolgono in assenza di pubblico ed è fortemente raccomandato che le riunioni private siano realizzate in modalità a distanza;
  • nei locali pubblici, aperti al pubblico e negli esercizi commerciali, è obbligatorio esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse nello stesso;
  • è confermato l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina e di indossarla nei luoghi chiusi e in tutti i luoghi all’aperto in cui non sia possibile garantire distanziamento rispetto a persone non conviventi;
  • sono sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per quelli con presidio sanitario obbligatorio o che effettuino l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza;
  • sono sospese le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi;
  • l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all'aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento
  • sono sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all'aperto
  • permane la possibilità di disporre, dopo le 21.00, la chiusura al pubblico di vie o piazze nei centri urbani ove si possono creare assembramenti, consentendo l’accesso solo agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.


Confcommercio si è già espressa molto decisamente contro queste limitazioni, che mettono in ginocchio le nostre attività già duramente provate. Occorre che il Governo metta in campo un piano di ampio respiro, con una programmazione a medio termine, qui compresi anche i ristori alle imprese. Basta con i DPCM del fine settimana e degli annunci a metà!

Per informazioni: 0586/1761053

In evidenza

COLLESALVETTI: BANDO CONTRIBUTI STRAORDINARI

Il Comune di Collesalvetti ha pubblicato un bando per contribuire al mantenimento e al rilancio delle imprese che a partire dal mese di Marzo sono state costrette a sospendere o limitare la propria attività durante l'emergenza sanitaria Covid-19, nonché a dare sostegno alle attività culturali e sportive, associazioni e circoli ricreativi e similari; tutti con almeno una sede operativa o unità locale o produttiva nel Comune.

Importo massimo erogabile per impresa Euro 5.000.
Scadenza: ore 12,00 di venerdi 6.11.2020.

Possono presentare domanda le aziende/imprese che:

  • Rientrano negli appositi codici Ateco indicati nei Decreti Ministeriali emessi in fase di emergenza Covid-19, che sono rimaste temporaneamente CHIUSE, con almeno una sede legale o unità locale o produttiva nel comune di Collesalvetti;
  • sono regolarmente costituite e iscritte alla Camera di Commercio;
  • hanno un’unità di lavoro annuo (ULA) uguale o minore di 15 riferite alla data del 1.03.2020;
  • sono in regola con i versamenti dei tributi comunali già emessi e scaduti;
  • NON hanno effettuato licenziamenti di personale dipendente dalla data del 1.03.2020 ad oggi;
  • Non hanno ottenuto sovvenzioni/aiuti di importo superiore ad Euro 800.000;
  • Le aziende, imprese, circoli, associazioni che nel periodo di chiusura imposta, hanno comunque esercitato attività in forma parziale e con limitazioni (prestazioni a domicilio, ecc..) avranno un abbattimento delle ULA nella misura del 50%.

Documentazione necessaria per la presentazione:
- documento di identità e codice fiscale del legale rappresentante/titolare;
- visura camerale aggiornata;
- n° cellulare; e-mail;
- n° ULA (unità lavorative annue) alla data del 1.03.2020 (dato da richiedere al proprio consulente paghe in caso di impresa con dipendenti);
- Iban (n° iban, istituto di credito, Agenzia di …………)

La domanda può essere inviata per Raccomandata AR o per Pec.

I nostri uffici sono a disposizione.
Contattate Sabrina Pucci, s.pucci@centrofidi.it, tel. 344.2544138
Daniela Salvi, d.salvi@centrofidi.it, tel. 344.2564258 

 

In evidenza

RSPP - Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (16 ore)

Ancora aperte le iscrizioni per il prossimo corso RSPP:
27 e 30 ottobre
5 e 10 novembre
ore 9:00-13:00
Scrivete subito a formazione@confcommercio.li.it

O chiamate 0586/1761056-57

In evidenza
Le nuove norme del Dpcm 13 ottobre 2020, valide dal 14/10/2020 fino al 13/11/2020

DPCM 13 OTTOBRE 2020

Le nuove norme del Dpcm 13 ottobre 2020, valide dal 14/10/2020 fino al 13/11/2020

Mascherine

Obbligatorie all'aperto
Obbligatorie al chiuso (eccetto che nelle abitazioni private)

Manifestazioni pubbliche
  • Sono consentite soltanto in forma statica, nel rispetto del distanziamento
  • Gli spettacoli sono consentiti con posti a sedere distanziati e preassegnati, nel rispetto del limite massimo di 200 persone nei luoghi chiusi e di 1000 spettatori nei luoghi all'aperto.
  • Sospensione delle attività che hanno luogo in sale da ballo e discoteche
  • Divieto di feste al chiuso e all'aperto, ad eccezione delle cerimonie civili e religiose, in cui è consentita la partecipazione massima di 30 persone.

Commercio, bar e ristoranti
Le attività di ristorazione (gelaterie, bar, pasticcerie, pub e ristoranti) sono consentite fino alle ore 24 con consumo al tavolo, e sino alle ore 21 senza consumo al tavolo.  È fatto divieto di consumare sul posto e nelle adiacenze dopo le ore 21.
Le attività commerciali al dettaglio si svolgono nel rispetto del distanziamento di un metro e garantendo ingressi dilazionati.

Sport
Sono vietate tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale.
Gli sport di contatto sono consentiti da parte di società professionistiche e dalle associazioni e società dilettantistiche riconosciute dal Coni e dal Cip.
Resta consentita l'attività all'interno di palestre, piscine, centri e circoli sportivi, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento.
 
Per i dettagli si veda il documento allegato predisposto dalla nostra Confederazione nazionale.



IL COMMENTO DELLA NOSTRA CONFCOMMERCIO

Nuovo Dpcm. Confcommercio: "Così è un altro lockdown"
"Inconcepibile la stretta che riguarda bar, ristoranti e pasticcerie, con la ristorazione consentita fino alle 24 se con servizio al tavolo, e fino alle 21 in assenza di servizio al tavolo. Il divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21, significa chiudere bottega appena iniziato il lavoro. Queste limitazioni sono prima di tutto inefficaci e in secondo luogo estremamente dannose per un settore che è già stato colpito pesantemente dal lockdown e dalle norme anti contagio".
Tutto il comunicato su QuiLivorno.it

 

In evidenza
Ecco le attività i cui lavoratori possono chiedere l'indennità di 600 euro per marzo, aprile e maggio 2020

INDENNITA' AI LAVORATORI A TEMPO DETERMINATO DEL SETTORE TURISTICO

Per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020, il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali riconosce un'indennità di 600 euro ai lavoratori a tempo determinato dei settori turismo, stabilimenti balneari e termali che abbiano questi requisiti:
- le attività lavorative rientrano in determinati codici ATECO;
- i lavoratori sono stati titolari, nell'arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 al 17 marzo 2020, di uno o più rapporti di lavoro dipendente a tempo determinato nel settore del turismo per almeno trenta giornate.
- nel corso dell'anno 2018 si è avuto uno o più rapporti di lavoro dipendente a tempo determinato o stagionale nel turismo di almeno trenta giornate.
- i lavoratori non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto, né di rapporto di lavoro dipendente alla data del 14 luglio 2020.

Per i dettagli o per presentare la richiesta di indennità scrivete a f.biagioni@enasco.it o telefonate al numero 0586/898276.

Il nostro patronato 50&Più Enasco suggerisce inoltre di compilare o aggiornare l'ISEE per evitare di non essere inseriti automaticamente nelle più alte fasce di reddito e perdere i requisiti per varie facilitazioni.

L'ufficio del patronato Enasco è in via Serristori 15 a Livorno,  al piano secondo (lo stesso di Confcommercio) , ma riceve anche in provincia. Per informazioni Elena 0586/1761072.

 

In evidenza
In Provincia di Livorno Confcommercio Professioni ha ottenuto assistenza fiscale e contabilità a un prezzo fisso speciale

PROFESSIONISTI: CONTABILITA' A CONDIZIONI VANTAGGIOSE

Confcommercio Professioni della Provincia di Livorno ha chiesto a Centro Impresa OnLine vantaggi speciali per i professionisti che si associano a Confcommercio: assistenza contabile e fiscale a un prezzo fisso speciale per ripartenza.
Siamo felici di annunciare che CCIOL ha accettato la proposta. Per questo i professionisti della Provincia di Livorno potranno godere dell'esperienza e professionalità Confcommercio nella gestione della contabilità e nell'assistenza fiscale a queste condizioni:
- se in regime forfettario: 350 euro + Iva all'anno
- in caso di monocommittenza: 200 euro + Iva all'anno

L'offerta sarà valida fino al 31/12/2020.

Contatta Mirko Papi, tel. 329/1816998, e-mail : m.papi@cciol.it

In evidenza
Alberto Nencetti, presidente provinciale SIB Confcommercio, chiede collaborazione a amministrazioni, forze dell'ordine e bagnanti

BALNEARI COMPATTI CONTRO IL CONTAGIO, MA SERVE AIUTO

Si riporta l'articolo integrale che è stato pubblicato sui maggiori quotidiani.

"A tutti noi la mascherina dalle 18:00, obbligatoria anche negli stabilimenti balneari, è sembrata un po' fuori luogo, anche perché gli assembramenti sono possibilissimi anche alle 17:58, così come il rischio del contagio. Ma ci adeguiamo, comprendendo che la ratio dell'ordinanza riguarda aperitivi e cocktail musicali dove i giovani possono stare appiccicati per ore senza nessun dispositivo di protezione". Alberto Nencetti, che rappresenta gli imprenditori balneari SIB Confcommercio della provincia di Livorno, dichiara che sui bagni verrà esposta cartellonistica supplementare in osservanza dell'ordinanza ministeriale che impone di usare mascherine anche all'aperto dalle ore 18.00 alle ore 06.00 negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari). "I gestori e lo staff degli stabilimenti si sono impegnati per tutta l'estate a mantenere il distanziamento sociale, e a tenere un registro per la tracciabilità dei clienti. E' anche successo di incorrere in polemiche con clienti che non volevano essere registrate, o con persone che si assembravano sulla riva del mare. E' stato un lavoro duro e continuo, a volte frustrante". "E' un'anomalia che durante il giorno gli imprenditori e i dipendenti, oltre a fare il proprio lavoro, debbano vigilare, ma che poi dalle 20 in poi si improvvisino raduni e rave sulle spiagge libere, terra di nessuno e da nessuno controllate". "Con le discoteche chiuse, i giovani si sono immediatamente riversati sulle spiagge a passare la nottata. Per questo, nell'interesse della salute e per non vanificare gli sforzi fatti finora, SIB Confcommercio Livorno chiede alle amministrazioni locali di emanare ordinanze per il controllo del fenomeno. Chiediamo inoltre un aiuto alle forze dell'ordine per contenere, di giorno e di notte, gli assembramenti sul mare. Ai clienti e ai bagnanti chiediamo collaborazione nell'applicazione delle disposizioni governative".

In evidenza
Una manovra di sostegno alle imprese che nasce da un percorso condiviso con le associazioni di categoria per il rilancio post Covid

PIOMBINO, IMMUTATE LE TARIFFE TARI E RIDUZIONI PER LE IMPRESE

Il Consiglio comunale ha varato le misure sulla Tari, mantenendo immutate le tariffe rispetto al 2019.
I provvedimenti per le attività commerciali prevedono:

  • riduzioni pari al 50 per cento per tutti gli operatori che hanno dovuto sospendere l'attività;
  • ai campeggi e agli stabilimenti balneari abbattimento al 15 per cento;
  • le altre attività, nel dettaglio quelle rientranti nei codici di attività 4, 11, 12, 17/A, 18, 19, 20, 21, 27 e 29, usufruiranno della riduzione del 50 per cento presentando entro il prossimo 15 settembre una dichiarazione che attesti la sospensione dell'attività.

Oltre alle riduzioni previste per gli operatori economici, il Comune ha deciso ulteriori riduzioni della Tari per le utenze domestiche. Nel dettaglio, taglio totale per i cittadini che hanno una Isee pari o inferiore a 10mila euro. Mantenute, poi, le riduzioni del 15 e dell’80 per cento per le utenze domestiche adibite ad abitazione principale vicine ai grandi stabilimenti industriali e agli impianti di smaltimento dei rifiuti.
Per l'anno 2020 l’obbligo di versamento è fissato in un'unica rata entro il 16 Novembre prossimo. Una manovra da oltre 600mila euro.

In evidenza

CECINA. IN SCADENZA RICHIESTA CONTRIBUTI PER DANNI METEO 2019

La Regione Toscana ha emesso una nuova ordinanza 86/2020 relativa all'evento meteo del 28-29-30 ottobre 2018 relativa all'erogazione di contributi ai privati cittadini per i danni subiti.

Si tratta di una procedura che permetterà ai privati cittadini di ottenere un rimborso per il ripristino dei danni occorsi agli immobili, anche di quelli che non abbiano ricevuto totale copertura con l'immediato sostegno (procedura tuttora in corso che prevede un massimale di rimborso pari a 5.000 euro) o per la ricostruzione/delocalizzazione dell'immobile stesso. Le domande in bollo dovranno essere presentate al Comune di Cecina via pec al protocollo del Comune protocollo@cert.comune.cecina.li.it o consegnati a mano al Comune Amico entro il 10 agosto corredate di tutta la documentazione prevista. Si ricorda inoltre che la documentazione per la richiesta dei contributi e delle misure a sostegno dei nuclei familiari e delle attività economiche e produttive che hanno subito danni dagli eventi meteorologici di novembre 2019 deve essere consegnata invece entro il 7 agosto. Sul sito del Comune di Cecina è possibile trovare tutte le informazioni. E’ possibile contattare anche la Protezione Civile del Comune di Cecina ai seguenti numeri: 0586.611332 - 0586.611202

In evidenza
Per abbattere i costi di accesso a finanziamenti attraverso i consorzi fidi

CREDITO, IN ARRIVO DALLA REGIONE TOSCANA I VOUCHER GARANZIA

La Confcommercio della provincia di Livorno esprime soddisfazione per il provvedimento con cui la Regione Toscana concede un plafond di dieci milioni di euro per contributi in conto commissioni di garanzia su operazioni di finanziamento. Si tratta di un contributo a fondo perduto pari all'1,5 % del finanziamento concesso, e che abbatte i costi di accesso a finanziamenti, attraverso i consorzi fidi iscritti all'apposito elenco regionale.


Per informazioni:
Sabrina Pucci, s.pucci@centrofidi.it, tel. 344/2544138
Daniela Salvi, d.salvi@centrofidi.it, tel. 344/2564258
Dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:30.